consigli per i capelli

I segreti del biondo

QUANDO USARE IL SUPER SCHIARENTE

E’ consigliato per:
- Basi naturali non troppo scure.
- Ottenere un biondo uniforme con in più una particolare riflessatura.
- Un approccio meno aggressivo sui capelli e per donare più luminosità e brillantezza.
- La cliente è più tranquillizzante applicare un super schiarente anziché un decolorante (per la minore aggressione nei confronti dei capelli).

QUANDO USARE IL DECOLORANTE

- Per schiarire una base naturale abbastanza scura.
- Per colorazioni parziali/ mèches.
- Per schiarire capelli già colorati.
- Per colorazioni molto chiare (biondo pastell).

Decolorazione completa su capelli naturali
Miscelare il decolorante con welloxon perfect a 30 o a 40 volumi.
La miscela del decolorante non deve essere né troppo densa (farebbe fatica a penetrare tra un capello e l’altro) né troppo liquida (potrebbe avere poco potere schiarente).
Selezionare sottili ciocche di capelli ed applicare una quantità abbondante di prodotto su lunghezza e punte tralasciando 2 cm alla base.
Il tempo di posa è in base alla schiaritura desiderata. Indicativamente considerare 40-60 minuti senza apporto di calore e 20-30 minuti con apporto di calore. Durante il tempo di posa e importante rilavorare il decolorante con le mani (almeno 2/3 volte) in modo da garantire una perfetta distribuzione del prodotto ed una schiaritura uniforme ai capelli. Questo permette anche di tenere sotto controllo l’azione schiarente.
Raggiunta una buona schiaritura, applicare abbondantemente il decolorante sulla base. Nella maggior parte dei casi è indispensabile utilizzare una miscela di decolorante utilizzando un welloxon perfect a più bassi volumi (20 volumi) perché la base dei capelli si schiarisce più facilmente rispetto alle lunghezze.
Lasciare il decolorante in posa per altri 50/60 minuti senza apporto di calore (25/30) minuti con apporto di calore).

Tonalizzazione del risultato
Al termine del tempo di posa e dopo aver risciacquato il colore se è ancora troppo dorato/caldo, al lavatesta si possono tonalizzare i capelli utilizzando delle tonalità fredde (per esempio perfect /8 argento oppure color touch 10/89 biondo perla seguendo le relative istruzioni d’uso).
Per ottimizzare la tonalizzazione, fare sempre al lavatesta una ciocca prova per capire qual è il giusto grado di concentrazione della miscela tonalizzante scelta.

Schiaritura diretta con il super schiarente su capelli naturali
In caso di schiaritura completa (base, lunghezze e punte) su capelli naturali si dovrà applicare un super schiarente di una tonalità fredda:
12/11 su tonalità da castano a biondo
12/1 su una tonalità da castano a biondo scuro
12/89 su tonalità da castano chiaro a biondo

1. Miscelare il super schiarente con Welloxon Perfect 40 volumi (in rapporto 1.2)
2. Applicare una quantità abbondante di colore su lunghezze e punte tralasciando 2 cm alla base.
3. Il tempo di posa è in base alla schiaritura desiderata. Indicativamente considerare 40-60 minuti senza apporto di calore e minimo di 20-30 minuti con apporto di calore. Durante il tempo di posa è importante lavorare varie volte il colore con le mani o con il pennello per garantire una perfetta distribuzione dello stesso ed una schiaritura uniforme dei capelli. Questo permette anche di tenere sotto controllo l’ azione schiarente.
4. Raggiunto una buona schiaritura (base riferimento altezza di tono 9 su lunghezze e punte) applicare abbondantemente il colore sulla base. Nella maggior parte dei casi è consigliabile utilizzare una miscela di super schiarente con welloxon perfect a più bassi volumi (30 volumi) perché la base si schiarisce più facilmente.
5. Lasciare il colore in posa per altri 60 minuti senza apporto di calore (minimo 30 minuti con apporto di calore). Ricordare di rilavorare la massa colorante per garantire una schiaritura uniforme.
6. Il tempo di posa è sempre indicativo e si consiglia di controllare la schiaritura per interromperla al momento reale.

a cura di Carmine Altobelli
Hair-stylist

Capelli: l’importanza delle maschere. Impariamo a sceglierle e a farle

I capelli necessitano di cure costanti e meticolose per essere sempre belli e forti. Non basta solo lo shampoo anche se quotidiano per ottenere questo risultato. Ecco perché allora si ricorre all’uso delle maschere per capelli. Ne esistono tante, adatte ad ogni esigenza e per ogni tipo di chioma.
In genere le maschere vanno applicate dopo lo shampoo e tenute in posa per il tempo necessario. Vediamo le caratteristiche e la composizione delle maschere che troviamo in commercio, e scegliamo quella più adatta a noi.
Prima di scegliere la maschera, dovete conoscere bene che il tipo di capelli che avete.
Grassi, secchi, sfibrati, danneggiati a causa di colori e permanenti? Le maschere possono essere considerate come “integratori” che riforniscono i capelli di quegli elementi che servono per crescere forti e sani. L’applicazione della maschera in genere va fatta 1 o 2 volte alla settimana, dopo lo shampoo. Dopo aver lavato e asciugato con cura i capelli, potete applicare la maschera che avete scelto, badando a distribuirla uniformemente su tutta la capigliatura.
Tenetela in posa per circa 1/2 ora. Come riconosce il vostro tipo di capelli?
I capelli grassi si presentano in genere oleosi sulla cute e più secchi sulle punte. Per quelli fragili e sottili, vi può essere o meno la presenza di forfora. I capelli secchi si presentano, invece, come disidratati, spesso stopposi e senza luce. La secchezza può essere causata da trattamenti di colore molto frequenti oppure permanenti troppo aggressive. Poi ci sono, poi, i capelli “normali”, che non hanno particolari caratteristiche e per i quali non avete grossi problemi da risolvere. Ma anche per questi capelli, avete bisogno di una maschera ricostituente ogni tanto; per aiutarli a riacquistare bellezza e vitalità.
Infatti, le maschere servono: a restituire ai capelli le “energie” che hanno perso a causa di lavaggi troppo frequenti o trattamenti aggressivi.
E’ buona norma, quando applicate una maschera di evitare di mettere anche il balsamo.
Rischiate, infatti, di appesantire troppo i capelli, annullando il benefico effetto della maschera.
In commercio si possono trovare le maschere adatte per i capelli sottoposti allo stress di mare e piscina, considerati nemici acerrimi dei capelli. Se usate dopo aver lavato via il sale o il cloro, vi aiuteranno a ritrovare bellezza e lucentezza.
In commercio potete trovare le più svariate marche di maschere e trattamenti per rendere i vostri capelli più belli. Noi ve ne consigliamo qualcuna:

- maschere per capelli loreal
-
maschera per capelli giaden
-
maschere per capelli kerastase
-
maschere per capelli nivea

Se volete invece delle maschere fatte in casa, ecco le ricette:
Per i capelli che cadono: applicate sulla cute e frizionate con vigore due cucchiai di grappa. Fate un’applicazione prima di andare a dormire e poi risciacquate la mattina quando vi svegliate.
Per rinforzare i capelli : prendete dell’olio d’ oliva extra vergine, un cucchiaio di miele di acacia, un uovo fresco. Battete in modo separato il rosso e il bianco dell’uovo, ottenendo un normale zabaione. Poi aggiungete l’olio e il miele. Dopo aver ottenuto questo composto, spalmatelo sui capelli, massaggiando il cuoio capelluto. Coprite i capelli con una cuffietta da doccia e lasciate in posa per circa 1/2 ora. Dopo di che sciacquate con cura, aggiungendo un cucchiaio di aceto di mele nell’ultimo lavaggio. I risultati sanno sorprendenti!
Per capelli più forti e lucidi: tagliate 1/2 kiwi, 1 fetta di melone con tutti i semi, 1/2 arancia senza togliere la buccia (la buccia rende i capelli lucidi), 2 cucchiai di una maschera media e centrifugate il tutto. Se i capelli sono grassi, usate al posto dell’arancia 1/2 spremuta di limone. Applicate il composto su capelli, lasciate agire per circa 15 minuti, poi, lavateli ed asciugateli.

a cura di Carmine Altobelli
Hair-Stylist