Archivio per autore

Parte la sperimentazione della ingegneria genetica sull’uomo

Sarà l’Università della Pennsylvania a condurre su 18 pazienti il primo studio pilota finalizzato ad appurare la sicurezza della tecnica di ingegneria genetica CRISPR-cas9. Finora sperimentata solo su animali o su tessuti in laboratorio, il via libera dei National Institutes of Health americano permette di testare questa efficacia sull’uomo.

Il TAR siciliano condanna il ministero: ma nessun collegamento tra autismo e vaccino

Il problema, per questa famiglia di Agrigento, comincia nel 2006 quando il loro figlioletto di 6 anni (lo chiameremo Roberto) presenta dei sintomi strani, nel comportamento, nel rapporto con i familiari, nell’umore. Le visite non portano a niente, nessuno sa spiegarsi cosa stia succedendo. I genitori, confusi ed esasperati, fanno causa all’ospedale dove il piccolo è stato per le vaccinazioni polivalenti, poco tempo prima.

Fertilità femminile: un rimedio con l’inositolo

Per una donna, di solito, la maternità è un capitolo importante della vita. Non tutte nascono col senso materno, questo è vero, ma sapere che il proprio corpo “può” produrre dei figli, sapere di essere fertile è comunque una consolazione per tutte. E chi invece ha problemi proprio con la fertilità vive malissimo questo rapporto col proprio essere donna. Ma per loro, oggi, si apre una nuova speranza.

Anastacia, nuda per mostrare la guarigione dal cancro

La chiamano “bianca dalla voce nera”, ma lei -Anastacia Newkirk- è un po’ tutte e due. Fisicamente porta i segni chiarissimi di due culture, quella anglosassone e quella latina, forse un po’ nera in fondo! Su di lei vedrete molti altri segni, ma non quelli del cancro… eppure lo ha avuto, due volte, e lo ha combattuto con coraggio e con decisione.

L’unica terapia staminale approvata nel mondo è Strimvelis

Dimenticate “Stamina” e soprattutto dimenticate tutte le voci che si rincorrono sulle cliniche straniere che grazie alle staminali compiono miracoli. L’unica terapia a base di cellule staminali approvata sul serio è STRIMVELIS, ideata e portata avanti da Fondazione Telethon, dall’ospedale San Raffaele e da GSK. E’ questa la cura che sta permettendo ad alcuni bambini di raggiungere l’età adulta, vincendo una terribile malattia, la Ada-Scid.

Bon Jovi visita una fan molto malata

Carol Cesario è una donna del New Jersey molto malata. Ha un cancro e la sua vita ormai è ridotta ad un’altalena tra casa e ospedale. La signora trova conforto solo nella famiglia e nella musica rock di Jon Bon Jovi. Ed è stata proprio la figlia Rose a lanciare un appello al cantante tramite i gruppi dei social network.

Una App del cellulare per far sesso in aeroporto

Prima di andarsene per sempre con la BREXIT, gli inglesi hanno regalato all’Europa e al mondo la “BTR-FLY”. Un’eredità preziosa soprattutto per chi prende spesso l’aereo e odia quelle lunghe attese, che nemmeno lo smartphone riesce a riempire. Aprite le orecchie perché l’applicazione “BTR-FLY” vi aiuta a ingannare il tempo … facendo sesso!

Viaggi su misura per chi sta male

Avete il diabete, l’ipertensione, soffrite di pressione bassa, di cuore o siete sulla seria a rotelle. Chi dice che per voi l’estate sia una condanna a stare in casa, o in ospedale? Oggi la malattia non è più un freno e ci sono anche malati di tumore che viaggiano e girano il mondo con le dovute precauzioni. “Repubblica” invita tutti a farlo, con dei consigli utili per chi sta male ma vuole ugualmente svagarsi.

Contro la “paura da vaccino” immagini e frasi ad effetto

Per dissuadere i fumatori incalliti, ormai in Europa è legge la stampa sui pacchetti di sigarette di frasi di grande effetto (“Il fumo uccide”) o di immagini sconvolgenti di organi deteriorati e malati. Alcuni medici, con l’aiuto di docenti e magistrati, stanno pensando di avviare una campagna simile anche per invitare la gente a vaccinarsi. O meglio, per cancellare da loro la “paura” delle vaccinazioni diffusa da ciarlatani come l’ex medico, Wakefield, che dall’Inghilterra ha contagiato tutta Europa.

Il divieto di soggiorno per gli immigrati “senza certificato sanitario”

Secondo molti si tratta di una provocazione bella e buona. Come dire: non sappiamo più dove mettere questa gente e cerchiamo una scusa qualsiasi per farvelo capire. Se così non fosse sarebbe invece un’azione molto ambigua, che rasenta il razzismo, e che si può estendere a tanti altri “forestieri” … Il divieto di soggiorno nel comune di Carcare (Liguria) viene infatti intimato a “persone provenienti dai paesi dall’area africana o asiatica se sono prive di regolare certificato sanitario”.

In tempi di Brexit ci si domanda come mai il divieto deve valere solo per africani e asiatici. Oggi gli inglesi sono altrettanto “extracomunitari” ed essendo grandi viaggiatori possono essere più malati delle persone che sbarcano col gommone a Lampedusa. Anche gli americani sono “extracomunitari” e non gli domandiamo mai il certificato sanitario, prima di ospitarli nei nostri B&B… eppure negli Stati Uniti le malattie sessualmente trasmissibili e l’epatite sono diffusissime! La verità è che questo piccolo comune ligure, come molti altri di frontiera, sta assorbendo il flusso di immigrati irregolari che arrivano dal Mediterraneo insieme a quelli che vengono respinti dalla Francia ogni giorno.

La gente si ammassa alla frontiera e non può nè andare avanti nè tornare indietro. I centri di accoglienza di Carcare sono situati vicino alle scuole, e non potendo controllare uno per uno gli ospiti stranieri si teme che le malattie di cui soffrono possano essere trasmesse ai bambini. Misure sanitarie utili per i cittadini e per gli immigrati stranieri, assicura il sindaco, senza alcuna indicazione razzista. Eppure quella specificazione “provenienti da Africa e Asia” la determina eccome! Chi assicura che un italiano con cittadinanza e residenza sia meno malato? La risposta ironica di un cittadino esprime tutto il dubbio di queste affermazioni, quando doce al sindaco: “Mi chiamo Francesco, sono di Carcare: ma non essendo in possesso di tale certificazione, né minimamente intenzionato a produrla, mi atterrò alla Sua ordinanza ed eviterò accuratamente di soggiornare, anche temporaneamente, all’interno del territorio comunale”.

Messina nell’occhio del ciclone per errori e truffe sanitarie

La città di Messina nell’occhio del ciclone. Troppi i casi di cronaca legati alla sanità che la riguardano in negativo. E’ di ieri la notizia di una giovane donna morta dopo essere stata rifiutata da tutti gli ospedali locali e allo sgomento di ciò si unisce quello di una truffa legata alle protesi al seno.

Il sindaco in ospedale. Brutta avventura per Chiara Appendino

Chi ben comincia è a metà dell’opera. Ma la povera Chiara Appendino, neosindaco di Torino per il Movimento 5 Stelle ha cominciato con una brutta avventura la sua esperienza a capo di una grande città. In altri tempi sarebbe stato un segno di debolezza imperdonabile, ma oggi lo si interpreterà invece come la grande dedizione al lavoro!

E se il cancro fosse contagioso?

E se il cancro fosse contagioso? Nessun timore, si parla di certe forme di cancro e finora solo su certe specie animali, in particolare quelle marine. Sono alcuni molluschi e alcuni pesci ad aver fatto registrare queste malattie che sono veri e propri tumori e che si trasmettono con il contatto come un tempo si trasmetteva la lebbra o il vaiolo!

Staminali fai-da-te: un uomo si fa curare e sviluppa un tumore

Vi ricordate “Stamina”? Le lotte, le proteste, la truffa, la chiusura che ruotava intorno “cure miracolose” ottenute grazie alle cellule staminali? Il problema non era solo italiano. La meraviglia di queste cellule riprogrammabili è diventata fonte di lucro per molti, alcuni veri ciarlatani, altri medici autentici ma non specializzati nell’uso delle staminali e dunque incompetenti. In ogni caso, l’industria delle staminali continua a mietere vittime.










Gli articoli più letti