Archivio per autore

Il vaccino antinfluenzale previene anche ictus e problemi al cuore

Il vaccino antinfluenzale, tanto odiato e discusso, in realtà è un’arma eccezionale e non solo per proteggerci dai virus stagionali. Studi recenti, condotti in diverse nazioni, hanno confermato infatti la sua efficacia anche contro altre patologie, perfino contro diabete e ictus! Vaccinarsi all’inizio dell’inverno, quindi, significa anche ridurre i ricoveri per altri problemi e aiutare non poco le funzionalità dell’ospedale.

E se il botulino curasse l’emicrania …?

Da sei anni l’agenzia del farmaco degli Stati Uniti ha approvato l’uso del botulino nelle terapie per combattere l’emicrania cronica. Molti purtroppo sanno che cosa sia questo problema, è il tipo di cefalea più diffuso e più doloroso al mondo. I dolori possono durare anche due settimane senza soluzione di continuità e la vita, per chi ne soffre, diventa fortemente invalidata. E il botulino, che distende le rughe della pelle, come può curare questi dolori?

La memoria si può allenare e diventa “infallibile”

Chi dice che se uno “ha poca memoria” resterà smemorato per sempre? Oggi sappiamo che non è vero, che ci sono molti metodi per tenere la mente sveglia … uno su tutti la lettura e i giochi di ingegno, come cruciverba, rebus, sudoku. Esistono anche delle vere e proprie scuole per “allenare” la memoria e renderla addirittura infallibile.

Per evitare le zanzare … rotolatevi nel pollaio!

Nel noto spot televisivo, Antonio Banderas magari non guadagna in dignità chiacchierando con una gallina ma sicuramente si protegge dalle punture di zanzara. Secondo alcune ricerche svedesi, infatti, pare che l’odore dei polli e delle galline tenga lontani gli odiosi insettini succhiasangue. Non male se si pensa che le zanzare attaccano, in egual misura, uomini e animali e spesso fanno da “mezzo di trasporto” di malattie e infezioni.

Malattie rare in Italia: “Dateci attenzione!”

Le chiamano malattie rare per varie ragioni: si manifestano con statistiche minime, non sono contagiose e quindi non “pericolose”… eppure chi le vive si sente due volte abbandonato. Abbandonato perché spesso non esistono cure e abbandonato perché non è prevista assistenza. Perché “sprecare” denaro per malattie che riguardano magari una persona su mille? Intanto in Italia si stima che siano tra 450.000 e 670.000 i malati di patologie rare, ma le cifre sono da aggiornare.

SLA attaccata su due fronti dalla ricerca italiana

Contro la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) si muove alla grande la ricerca italiana cercando la possibile soluzione nelle origini ereditarie della malattia. Da queste forme “familiari” e da quelle sporadiche infatti si ricavano informazioni utilissime per poter individuare la causa scatenante e le possibili cure. I due studi pubblicati da “Nature Genetics” sono opera dell’IRCCS Istituto Auxologico Italiano e del Centro ‘Dino Ferrari’ dell’Università di Milano.

Cosa bere quando fa troppo caldo

Caldo estivo, tornano i consigli per star bene. Il caldo ci spinge a bere molto e questo non è un errore, ma stare attenti a cosa e quanto si beve, questo sì è importante. La forte sete ci spinge a cercare acqua e bevande gassate perché il pizzico delle bollicine calma moltissimo lo stimolo e ci fa “credere” di averlo soddisfatto. Invece non è affatto così.

Zika, più di mille i casi in Europa

Il Brasile non fa più paura…. o meglio, l’emergenza per il virus Zika trasmesso dalle zanzare tigre non riguarda più soltanto il Paese sudamericano ma ormai tutto il mondo. In Europa, i casi di contagio superano già i mille (per l’esattezza 1048 ) e i dati riguardano solo gli stati che aderiscono all’Unione, perché poco o nulla si sa degli altri Paesi. Probabilmente si tratta di persone che hanno avuto contatti o viaggi con il Brasile, ma alcune zanzare infette esistono anche intorno ai nostri fiumi.

Arriva il farmaco che previene l’AIDS (ma non chiamatelo “vaccino”)

Chiamarlo vaccino forse è troppo azzardato, ma sicuramente TRUVADA, il nuovo farmaco da poco approvato dall’agenzia europea EMA, agisce per prevenire l’AIDS. Si tratta di un medicinale già sperimentato in altre nazioni e che sta dando risultati incoraggianti, relativamente alla prevenzione del contagio. Agisce principalmente sul sistema immunitario, caricandolo di nuova energia contro il “nemico”.

Il vaccino della bambina? Lo deciderà il giudice

Una coppia separata va a finire in tribunale. Niente di anomalo, fin qui, è nella logica conseguenza delle cose. Ma il contenzioso non è per il divorzio, o per gli alimenti o l’affidamento, ma per la vaccinazione della bambina. I genitori, infatti, non si trovano d’accordo sul vaccino ed essendo separati il problema è divenuto litigio quotidiano.

Festival della musica per non udenti, con MED-EL

Chi dice che essere sordi, o ipoudenti, è un dramma senza soluzione? Chi dice che queste persone debbano rinunciare alla musica? Sicuramente non lo dice MED-EL azienda leader nella produzione di impianti cocleari contro la sordità, e che anche quest’anno ha fatto da sponsor per il Festival della Musica dei Portatori di Impianti Uditivi.

Sesso con le bambine per “purificarle” con l’AIDS

Incredibile storia quella narrata da un uomo alla emittente inglese BBC. L’uomo, Eric Aniva, è originario del Malawi e viene definito “hyena” che non vuol dire “cattivo” o “animale” ma una sorta di medico, un professionista del sesso “curativo” secondo la tradizione delle regioni tribali di quella nazione. Una tradizione che a noi appare quantomeno barbara, ma che per loro era uso secolare di iniziazione al sesso.

Più alcol beviamo più possiamo ammalarci di 7 tumori

Uno studio internazionale, guidato dalla Università di Otago (Nuova Zelanda) ha confermato i timori e le ammonizioni di molti medici relativamente all’abuso di alcolici. Premesso che un bicchiere di vino dopo i pasti sta bene, e che una birra con gli amici non uccide nessuno … la quantità di alcol che viene assunta nella vita determina un aumento del rischio di cancro. E non di un solo tipo, ma di ben sette tipi diversi.

Un interruttore italiano che porta le funzioni cerebrali da un emisfero all’altro

Il cervello è ancora un mistero, un territorio inesplorato che nonostante le continue scoperte ci riserva sempre sorprese. Sappiamo, di base, che è diviso in due emisferi, due zone collegate tra loro, ognuna specializzata in settori particolari: l’emisfero sinistro, per esempio, è la sede della capacità di esprimersi con il linguaggio ed è più sviluppato nelle persone bilingue, data la mole di informazioni doppia rispetto ai madrelingua. Da questa conoscenza, una nuova tecnica italiana è riuscita a ridare la parola a un giovane ferito dopo un incidente stradale.










Gli articoli più letti