Archivio per autore

Come tingersi i capelli nel rispetto della salute

Tinture sì, tinture no? Faranno bene o male? Come sempre la risposta è facile. Se si fa attenzione e se si esegue tutto nel rispetto del proprio corpo, nulla fa mai davvero male. Prima di ogni cosa, perché tingersi i capelli quando si è giovani e non si hanno ancora fili bianchi? Meglio lasciar “respirare” la testa per una trentina di anni ancora… ma se volete tingerli per “moda”, almeno seguite questi consigli.

I cellulari causano tumori? Lo sapremo solo tra vent’anni, ma intanto i topi…

Se i nostri amati cellulari sono nemici o amici, se sono causa di mille tumori o innocui lo sapremo purtroppo solo tra molti anni, forse tra venti. Tanto ci vuole infatti prima che gli effetti eventuali si dimostrino in tutto e per tutto legati alla azione del dispositivo e per adesso dobbiamo accontentarci di relazioni parziali e contraddittorie. Infatti era stato da poco pubblicato uno studio australiano (lungo 30 anni) che dichiarava i cellulari assolutamente innocui.

La bimba nigeriana scampata alle acque cerca casa in Italia

L’Italia è impazzita per la piccola profuga orfanella. La bimba di 9 mesi salvata la notte scorsa dall’ennesimo naufragio di disperati a largo di Lampedusa ha commosso tutti, nella foto che le hanno scattato in braccio al dottor Bartolo, il medico lampedusano divenuto famoso grazie al documentario “Fuocoammare” (di Gianfranco Rosi).

Fumatori pentiti? Sono sempre meno

Si celebrerà questo 31 maggio la Giornata Mondiale senza Tabacco, indetta dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità. In occasione dell’evento anche l’Italia fa due conti sul vizio del fumo e su come sta cambiando… se mai sta cambiando. A prima vista pare che la situazione sia stabile, ovvero non ci sono drastici aumenti di fumatori (segno che l’informazione funziona) ma diminuiscono i fumatori che provano a smettere. Anzi, chi si era “pentito” torna alla cicca!

Attenti al melanoma, aumenta tra i più giovani

Il melanoma è il tumore della pelle e uno tra i più aggressivi e mortali al mondo. Purtroppo si attiva quando va in tilt il sistema che ci protegge dalla luce solare e per questo l’estate è la stagione più pericolosa, soprattutto per chi lavora all’esterno e per chi ha pelle molto chiara, o lentiggini e nei addosso. In generale però tutti dobbiamo fare attenzione, anche i giovanissimi. Infatti stanno aumentando i casi di melanoma tra gli adolescenti, con un 20% delle nuove diagnosi rilevato su pazienti tra 15 e 39 anni.

Domenica una giornata dedicata alle cure palliative

Le cure palliative vengono spesso intese come quelle che si danno ai malati terminali per farli morire in pace, senza troppe sofferenze fisiche. In realtà si tratta di universi molto variegati perché le cure che danno sollievo si dovrebbero usare anche per malattie croniche NON mortali, come le emicranie, come i reumatismi e così via. In Italia si sottovaluta ancora troppo il beneficio di queste cure e per farlo capire meglio è stata istituita la “Giornata del Sollievo” (domenica 29 maggio).

Super batterio isolato negli USA: resiste a (quasi) tutto

Fa parte della grande e potente famiglia degli Escherichia Coli, i batteri che tutti conosciamo perché sono quelli che ci fanno venire la diarrea quando trascorriamo l’estate su spiagge inquinate. Batteri di fogna che arrivano lì passando dal corpo umano, infatti alcuni tipi di E-Coli sono nel nostro intestino e lavorano anche bene per noi. In certe versioni però diventano nemici, e nemici davvero agguerriti. In passato, nel Medioevo, di infezione intestinale si moriva. Poi per molti secoli si è potuto sconfiggerla grazie alle cure antibiotiche.

I Romani non conoscevano antidolorifici e vivevano bene lo stesso

Frutto di un ampio studio condotto su oltre 2.000 scheletri di individui vissuti nella Roma imperiale (I-III secolo DC), si è potuto risalire alla media delle malattie croniche di quel tempo e si è visto che la maggior parte di queste erano molto dolorose. La ricerca, pubblicata col titolo “Bones Orthopaedic Pathologies in Roman Imperial Age”, nasce dalla collaborazione tra SIOT e Servizio di Antropologia della Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma.

Sai che c’è? Il latte fa bene!

Un nuovo studio americano, apparso sulla rivista Circulation, condotto dai ricercatori della Harvard School of Public Health e della Tufts University di Boston, ha ribaltato una teoria cresciuta negli ultimi vent’anni… quella del latte che nell’essere umano crea solo danni. Niente di tutto questo, rispolveriamo la canzoncina delle pubblicità anni Sessanta “bevete più latte, il latte FA BENE!”. Lo dicono i dati rilevati su oltre 3.000 pazienti studiati per 15 anni. E scusate se è poco…!

Allenare a vivere bene, un progetto per gli sportivi e non solo

Allenare in uno sport, qualsiasi sport, significa avere a che fare con giovani vite, a volte con bambini o comunque con adolescenti. L’allenatore, quindi, non è solo l’uomo che stimola il movimento fisico ma anche l’esempio umano a cui guardano tantissimi giovani atleti. Ecco perchè, unico nel mondo, è nato un progetto italiano che rende gli allenatori anche “allenatori della vita”. Il primo a prestarsi a questo scopo è stato Max Allegri, allenatore della Juventus campione!

Consigli per la fertilità ai giovanissimi

Contrariamente alle donne, che col proprio ginecologo hanno un rapporto di completa fiducia, gli uomini -specialmente giovani- quasi non conoscono la figura dell’andrologo. Pensano che recarsi da un medico che li aiuti a governare meglio il proprio apparato sessuale sia segno di debolezza o di scarsa capacità di fare l’amore. Niente di più ridicolo e sbagliato. Anzi al contrario. L’andrologo può aiutarli a star bene proprio da quel punto di vista lì.

La crisi economica ha fatto aumentare i tumori

Detto così sembra quasi un titolo da fantascienza… che c’entra la crisi economica con l’aumento delle malattie? Purtroppo in qualche modo c’entra, lo dicono gli esperti americani (Harvard) e inglesi (Imperial College) che hanno pubblicato il risultato delle loro ricerche su THE LANCET. Il tasso di mortalità da tumore è aumentato tra il 2008 e il 2010 e la colpa non è delle terapie, anzi molto efficaci, quanto della mancanza di mezzi per sottoporsi a visite e cure.

Valentino, l’untore dell’AIDS, ha contagiato anche dei neonati

Ricordate l’untore Valentino? Il giovane uomo malato di AIDS che ha deliberatamente avuto rapporti non protetti per anni infettando con certezza una decina di donne? Ebbene è di nuovo al centro del ciclone, dopo che le accuse a suo carico si aggravano man mano che vengono fuori le conseguenze di quell’atto folle. E adesso anche i partner, i parenti e perfino i figli neonati di alcune di quelle donne sono malati per un totale di 43 persone.

Rimedi naturali per avere un alito profumato

La chiamano Alitosi, per tutti invece è solo alito cattivo. Si tratta della stessa cosa, vista da due punti differenti. Per chi la subisce è segno di cattiva igiene, ma per la scienza di tratta di un disturbo vero e proprio in cui spesso la persona non ha colpa. Non tutti quelli che hanno alito cattivo trascurano l’igiene della bocca… il problema è più profondo.










Gli articoli più letti