Tumore alla gola, mai sottovalutare i sintomi anche banali

Pubblicato il maggio 22nd, 2012 da
Tumore alla gola, mai sottovalutare i sintomi anche banali

La solita raucedine, un pochettino di irritazione, quel dolore alla gola che non vuole andar via … non vogliamo allarmare nessuno ma, se questi sintomi si presentano anche al di fuori da raffreddori, influenze o sbalzi di temperatura stagionali, fate un controllo serio. Potrebbero essere precursori di malattie più gravi.

I tumori dell’area encefalo-collo non sono diffusissimi (4,7%) ma sono difficili da individuare per tempo proprio perchè spesso i sintomi (mal di testa, mal di gola, fastidi al naso) sono confusi con altri disturbi più innocui. L’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (AIOCC) però invita ad abituarsi a un controllo periodico presso gli otorini proprio per scongiurare ogni pericolo. Ad esempio, se la raucedine torna sistematicamente in qualsiasi stagione e con qualsiasi clima… se il disturbo perdura oltre i 10 giorni … il sospetto si potrebbe materializzare e una visita specialistica è più che consigliata.

Oggi, oltre all’ereditarietà, al fumo e all’alcol, il tumore alla gola è causato anche dal virus del papilloma HPV-16, a causa della diffusione di rapporti sessuali liberi, particolari e soprattutto non protetti. Il danno che causa l’HPV alla gola ha le stesse devastanti proporzioni di quelli al collo dell’utero e per questo è importante stare molto attenti. Le cure per i tumori alla gola, oggi, sono molto migliorate e fanno uso di tecniche poco invasive, come il laser (95% di possibilità di guarigione). Il trattamento con radioterapia è anche consigliato, ma è certamente più efficace la rimozione chirurgica di ultima generazione.

Tag:, , ,


Lascia un commento