Occhi: come eliminare occhiaie e borse in modo naturale

Pubblicato il febbraio 16th, 2011 da
Occhi: come eliminare occhiaie e borse in modo naturale

Le occhiaie e le borse sotto gli occhi, possono presentarsi dopo aver fatto le ore piccole o per costituzione, oppure per una cattiva alimentazione che può portare alla mancanza di minerali, vitamine, difficoltà di drenaggio, etc, causando la rottura dei vasi capillari come nel caso delle occhiaie.

In altri casi troppo calore o luce, disturbi ai reni, disturbi epatici, cattiva digestione.

O ancora problemi circolatori: una cattiva circolazione del sangue potrebbe portare alla rottura di capillari in varie parti del corpo comprese le occhiaie, infine per stress.

Allora cosa fare?

Se si presentano in superficie possiamo usare correttore e fondotinta ed il gioco è fatto, se sono più estese la cosa si complica ma possiamo ricorrere a rimedi naturali.

C’è da sapere che questi inestetismi dipendono anche dalla disidratazione. Bere almeno 2 litri di acqua al giorno e seguire una dieta iposodica con molti liquidi (frutta, verdura), eliminare fumo e alcolici, fare bagni e massaggi rilassanti e dormire 7-8 ore ogni notte.

Per attenuare i segni della stanchezza, i gonfiori e le chiazze violacee, ecco alcuni rimedi naturali e dopo ciascuno di essi, applicare un velo di crema idratante soft, che darà maggiore sollievo agli occhi pesanti.

Vediamoli allora uno per uno:

Con i cucchiaini. Conservare in frigorifero un paio di cucchiaini da tè. All’occorrenza, saranno pronti per essere applicati sotto gli occhi per una decina di minuti. In alternativa si possono mettere nel frizer quando servono e lasciarli raffreddare per 10 minuti e poi si possono usare. E’ un trattamento sicuramente da shock, a causa del freddo, ma molto efficace.

Con il ghiaccio. Prendete 6 cubetti di ghiaccio e avvolgeteli in due fazzoletti di stoffa, applivate dunque nella zona sotto gli occhi per una decina di minuti.

Con la patata. Prendete della mollica di pane e inzuppala nel latte freddo. Grattugiate poi una patata cruda sbucciata e mescolatela alla mollica. Applicate il composto intorno agli occhi e tenete in posa almeno 15 minuti.

Con la camomilla. Fate un infuso di camomilla, fatelo raffreddare e diventare freddo, poi bagnate due dischetti di cotone e teneteli sulle palpebre 5-10 minuti, per un effetto decongestionante. Può essere usato anche con acqua di rose, lavanda, malva, acqua termale e fiordaliso.

Con il latte. Imbevete due dischetti di cotone nel latte molto freddo. Applicateli sugli occhi per una decina di minuti.

Con il cetriolo. Tagliate due fette (alte 5 millimetri) da un cetriolo freddo di frigorifero. Appoggiatele sulle palpebre per un quarto d’ora. State attente a non aprire mai gli occhi, perché i succhi del cetriolo possono irritare le mucose.

Con l’olio. In una ciotola di acqua freddissima, aggiungete 5-6 gocce di olio alla vitamina E. Imbevete due dischetti di cotone e appoggiateli sopra gli occhi, poi ripetete l’operazione diverse volte per 15 minuti.

Con il nocciolo. Preparate un infuso con 2 cucchiai di foglie di nocciolo lasciate a macerare 15 minuti in mezzo litro di acqua bollente. Filtrate ora l’infuso e lascialo raffreddare, poi mettetelo per mezz’ora nel freezer. A questo punto, imbevete i dischetti di cotone nell’infuso gelato e applicateli sugli occhi, tenendoli per 15 minuti.

Con le bustine di tè o camomilla. Si possono preferire usate e refrigerate, oppure nuove e ammollate, potete optare per il tè verde o la camomilla. Se vi ricorderete di riporre in frigorifero le bustine usate, avrete sempre impacchi freschissimi e pronti. Lasciare le bustine o l’impacco fresco sugli occhi almeno 10 minuti.


Tag:, , , , , ,


Lascia un commento